Il detto “quando una cosa non c’è bisogna inventarla” non è solamente una bella frase di circostanza da sfoderare nelle occasioni più propizie ; è un’urgenza, un sentiero che tutti siamo chiamati a percorrere ed esplorare, anzi, direi che i tempi in cui viviamo necessitano assolutamente una rivalutazione in questo senso.
Un bisogno di ri-costruirsi e re-inventare lo spazio e il tempo che quotidianamente abitiamo e concreiamo. Siamo personalmente responsabili di rispondere alla necessità di plasmare il mondo in cui viviamo, attraverso la collaborazione, il dialogo, il tempo e la riflessione, – il mondo c’è in quanto noi lo facciamo esistere – senza accontentarsi di monducci a buon mercato.

Con questa premessa ho deciso di far di necessità virtù, e avviare questa attività, fiducioso del fatto che qualsiasi pensiero scaturito dalla lettura di un buon libro – anche si tratti di un testo pericoloso, scomodo o eccentrico – dal dialogo o dalla semplice esperienza, possa essere un veicolo per farci riscoprire il bello di essere umani, di non temere la nostra finitezza e di farci respirare, almeno per pochi attimi un’ aria d’alta quota e poter vedere le cose da una prospettiva che mai avremmo pensato di poter avere.

previous arrow
next arrow
PlayPause
Shadow
Slider

**** Non solo libri ****

Il tutto sorge negli antichi locali e abitazioni appartenuti fin dall’inizio del secolo scorso alla famiglia Mascheroni, affacciato sul cortile ove la galleria d’arte – La Testimone Velata – offre le visioni e tutta la simbologia del maestro milanese Carlo Brenna, per riconsegnare a chi vorrà esplorarne i luoghi quell’antico Kalòs kai agathós tanto caro alla Grecia.
Questi spazi ospitano eventi, presentazioni, mostre permanenti o semplicemente una visita curiosa, per due chiacchiere e un caffè.

———————

Libertà, ricerca e pensiero; ricollegandosi all’antico sapere alchemico che nel Mutus Liber recitava: « ora, lege, lege, lege, relege labora et invenies » ( prega, leggi, leggi , rileggi, lavora e troverai)

———————